Ascolta la tua radio preferita!!!

21/10/07

Ragazzi di camorra!!!!

Ecco i ragazzi di camorra!!!! Ragazzi abituati a vivere nella camorra, a vivere con quell'ideale del camorrista intoccabile, che non ha scrupoli a sparare se qualcuno gli manca di rispetto!!! Questi sono i ragazzi di camorra, la nuova linfa del "sistema", le nuove leve!!!! Sono ragazzi ed hanno il grilletto facile!!! Col tempo impareranno che i camorristi crescendo preferiscono fare gli imprenditori, le sparatorie sono cose da ragazzi, quello che conta, da grandi, è investire e guadagnare con i traffici illeciti (droga, cemento, rifiuti, appalti statali, ecc.)!!!! Quello che conta, da grandi, è avere una forte influenza sulla politica, inserendo in questa i loro rampolli, per essere sempre più liberi di agire!!!! I ragazzi di camorra sanno che la vita di un camorrista è breve... O si viene arrestati....O si viene uccisi..... e non ostante tutto continuano a voler vivere quella vita da eroi.... come loro definiscono i camorristi!!!!





Deridono nipote di Nuvoletta, lui spara e ferisce un ragazzo
Scritto da Titti Beneduce da il Corriere del Mezzogiorno, 21-10-2007

Loro sì, un po' l'hanno provocato: passavano e ripassavano in macchina davanti a lui, sgommando e ridacchiando.
Non immaginavano, ovviamente, che quel giovane dall'aspetto pacioccone che portava a spasso per Marano un grosso cane bianco fosse il rampollo di una delle più potenti famiglie di camorra, la famiglia Nuvoletta. Soprattutto, non immaginavano che avesse con sè una pistola: così, quando è scoppiata la lite, sono stati colti tutti e quattro alla sprovvista. Filippo Nuvoletta, 26 anni, fermato ieri dai carabinieri, prima ha preso a pugni in faccia uno dei quattro; poi, quando i rivali sono risaliti in macchina per fuggire, ha tirato fuori l'arma e ha fatto fuoco cinque volte. Una pallottola ha perforato il lunotto posteriore della vettura e ha raggiunto alla testa il conducente, un ventenne di Napoli, lo stesso che poco prima si era beccato i pugni. L'auto, una Clio, è andata a sbattere contro una fioriera ed è poi stata sequestrata dai carabinieri. I ragazzi sono andati in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale di Giugliano, dove però i medici non si sono accorti del proiettile ritenuto. Solo a Pozzuoli una Tac l'ha evidenziato; il ragazzo è tuttora ricoverato, con quel pezzo di piombo nell'encefalo; si sta valutando se sia meglio estrarlo o lasciarlo dov'è.L'aggressione è avvenuta alle due e mezzo di notte del 10 ottobre scorso in corso Umberto, nel centro di Marano. Filippo Nuvoletta è stato identificato grazie ai filmati di alcune telecamere, sia comunali sia di un istituto di credito. Nei suoi confronti, la Procura ha emesso un ordine di fermo per tentativo di omicidio, che è stato eseguito ieri dai carabinieri della compagnia di Giugliano e della tenenza di Marano, coordinati dal capitano Alessandro Andrei. Il giovane è stato rintracciato vicino a casa sua, a Poggio Vallesana. È figlio di Angelo Nuvoletta, morto alcuni anni fa, che era cugino di Lorenzo, il potentissimo boss referente di Cosa nostra in Campania scomparso nell'aprile del 1994. La pistola l'ha nascosta chissà dove: nella perquisizione non è saltata fuori. Un altro giovane Nuvoletta, Lorenzo, di 24 anni, figlio del boss Angelo e nipote del defunto capoclan, era stato arrestato dai carabinieri il 4 maggio scorso pure per tentativo di omicidio: davanti al Comune di Marano aveva ferito con colpi d'arma da fuoco un imprenditore trentenne, «colpevole » di aver mantenuto i rapporti con la sua ex fidanzata che poi è diventata la convivente di Nuvoletta.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

filippo nuvoletta e' nessun pupillo di nessun clan....aprite gli occhi e non fate di tutta un erba un fascio... e' figlio di nuvoletta angelo ma e' un ragazzo come tutti gli altri che ormai sta in carcere per nessun motivo visto che lui quella sera non c'era era in calabria, ma sta pagando un reato che non e' suo solo perche'E'NUVOLETTA...

Anonimo ha detto...

non esistono le telecamere che lo riconoscono non sono mai e poi mai esistite... magari ci fossero state per vedere gli era stato a sparare... filippo e' un ragazzo perbene e pieno di principio che sta li in quelle quattro mura fatiscenti,lontano dai suoi cari per nessun motivo senza una colpa.. dio gli deve continuare a dare la forza che gli ha dato fino ad ora a superare questa grande ingiustizia che primo poi qualcuno paghera' ma ovviamente con il signore...

MARIA GRAZIA ha detto...

NESSUNO POTRA' RIPAGARE DUE ANNI DI DOLORE E SOFFERENZE!!! NON ESISTERA' NESSUNA GIUSTIZIA ALMENO TERRENA, MA LASSU' QUALCUNO LO FARA'!!! LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI!!???? NOOOOOOOOOOO
NON ESISTE LA GIUSTIZIA E SOPRATTUTTO CHI LA RAPPRESENTA!!!
FIRMATO NUVOLETTA MARIA GRAZIA( SORELLA INNAMORATA DI FILIPPO NUVOLETTA,VITTIMA DI INGIUSTIZIA E SFOGO DELLA LEGGE)

Anonimo ha detto...

io ho conosciuto filippo all estero 2 anni fa con un amico e filippo e un bravissimo ragazzo lasciatelo in pace, speriamo libero al piu presto!!!!!